Oasi delle risorgive: “Il bosco”


Parco dell’acqua delle risorgive, di interesse europeo, che si estende anche ai comuni di Caldogno e Dueville. L’acqua delle montagne vicine (alte oltre i 2000 metri) filtra attraverso le conoidi alluvionali della pedemontana, per ritornare in superficie nelle terre a nord di Vicenza. La quantità d’acqua è talmente consistente da alimentare gli acquedotti di vasta parte del Veneto, anche se oggi tale ricchezza è compromessa dall’eccessivo emungimento e dall’inquinamento delle falde.

Il Bosco: polmone verde che ricorda nel nome l’area boscata planiziale, anticamente estesa, oggi ridotta a pochi lacerti. Notevole comunque è la presenza delle alberate e di una flora e una fauna ancora ricche. L’area è invitante per escursioni a piedi, a cavallo ed in bicicletta.

L’Oasi naturalistica di Villaverla è un importante “laboratorio verde”. Qui l’uomo sta collaborando con la natura per riportare uno straordinario lembo di area umida di pianura all’aspetto che aveva prima della antropizzazione, ovvero prima dell’arrivo dell’uomo e della trasformazione che egli gradualmente ha operato per conquistarsi terra coltivabile là dove dominava una folta foresta planiziale. Da alcuni anni qui si sta facendo l’opposto: sono state bandite le colture agricole e vaste porzioni dell’Oasi sono state restituite al dominio incontrastato di quelle specie arboree ed arbustive che, secoli o millenni fa, ricoprivano non solo quest’area ma l’intera Pianura Padana. Questo scrigno verde è destinato a proteggere e preservare un tesoro sotterraneo: l’acqua che impregna uno strato di ghiaia profondo sino a 140 metri, acqua che è destinata ad alimentare l’acquedotto di Padova.

Festa del bosco

Scopri il percorso naturalistico immerso in un’oasi: passeggiata facile per famiglie